Sul sud della costa atlantica

La città imperiale di alawiti – Meknes e Rabat

Dopo il nostro passaggio di confine Sebta (Ceuta) seguiamo il N13 sud a Tetouan, a guidare lì sulla N2 in direzione ovest Tanger, fino a quando si gira a sinistra sulla R417 volte in direzione sud-ovest a Larache.

Il sistema di navigazione è stato ancora caricato, la mappa dell'Europa, quindi siamo praticamente in Marocco senza Navi andare.

Nelle condizioni del traffico inusuali e altre Vie (strade più spessi sulla mappa, può essere reale ancora più stretta!), poi abbiamo già dubitiamo, se la deviazione viene ancora o siamo su di esso già.

Veniamo senza deviazioni a Larache.

Appena siamo al campeggio, Mike e Alan sono da Canada avanti, abbiamo conosciuto per Tarifa. Schön, che ci incontriamo di nuovo qui!

Nella piazza, cambiamo euro in Dirham, dal momento che uno qui ottiene il maggior numero di dirham per il Reisehandbuch in euro.

Da Larache si propongono come i prossimi stazioni di Rabat o Meknes. Decidiamo di Meknes e salutiamo nuovamente canadesi, che vogliono Rabat.

La N1 seguiamo sud di Souk el Arba-du-Rharb, e poi prendere la R413 via Sidi Kacem a Meknes-. Meknes è dunque la prima delle quattro città imperiali, visitiamo.

La strada per il campeggio è relativamente facile da trovare, ma esegue la Ville Imperiale. Dubitiamo, se andiamo attraverso il secondo, di circa 400 Incontro anni cancelli.

E 'davvero il modo per il campeggio, ma anche i grandi camper sono di solito inferiori a noi.

Il soldato a guardia del palazzo reale ha confermato la strada per il campeggio e pensa, che si debba passare attraverso.

Confidiamo la cosa non del tutto! In quel momento guida attraverso un bus. Nix come dopo - ma va!

Dal campeggio si va attraverso la "Ville Imperiale" lungo le pareti lunghe verso Medina.

Guardiamo cicogne sulle rovine del palazzo reale.

Tra "Ville Imperiale" e Medina è l'imponente Mausoleo Mulay Ismail.

Naturalmente, se il tribunale Luogo el Hedim e probabilmente il più famoso goal in Marocco - Bab El Mansour – Non mancano nella nostra visita. Da "Posto el Hedim" facciamo un viaggio alla vicina Souk.

Proprio accanto al campeggio visitiamo l'enorme granaio e le rovine delle scuderie di Ismail Mulay, dove 12.000 I cavalli possono essere ospitati contemporaneamente.

La guida spiega, che quattro cavalli sono legati a una colonna. In modo che rende 3.000 Pilastro! Il tetto è durante il grande terremoto di Lisbona (1755) crollato.

Accanto c'è un enorme "piscina" (ca. 400 m x 100 m x 4 m), della 500 Donne Moulay Ismail era disponibile per la balneazione.

La nostra guida contraddice ciò che molti libri di viaggio e pensa, La piscina è stato utilizzato come una fornitura di acqua per i cavalli e per irrigazione agricola.

A causa del peggioramento meteo, non vuoi città reale di Fes, ma verso la costa per Rabat, il prossimo King City. Questa volta prendiamo la tassa-based e rapido autostrada.

Poco prima di entrare in un tale forte Rabat Docce, che viene immediatamente acqua nelle strade. Mentre ci avviciniamo al campeggio in Vendita, sono ca. 10 Camper in successione sulla strada.

Pensiamo, che raccoglie un gruppo di turisti e di auto lentamente passato. Fronte arrivato vediamo, che conduce da una lieve strada valle è completamente allagata.

È difficile stimare, quanto è profonda l'acqua. Ma più profondo di un metro, non è inteso. Giocheremo per.

Il tempo sta peggiorando, es Regnet stark, Temporale che arriva, Tetti di edifici vicini sono coperti e ci chiediamo, quando la absäuft camping.

Il "viaggio" rapporti radiofonici, che il servizio di traghetto con la Spagna è stata impostata. Poi il tempo di giorno in giorno sarà migliore e possiamo iniziare il nostro tour.

Da Sale possiamo camminare sul ponte "Pont Mulay Al Hassan" circa la "Bou Regreg Qued" a Rabat.

Visiteremo i monumenti di Rabat, den Tour Hassan (Hassanturm), e il mausoleo Mohammed V.

La costruzione della torre era in Hassa 12. Jh. iniziato. Qui è la più grande moschea islamica del mondo dovrebbe essere costruito, e la Torre di Hassan dovrebbe essere il minareto associato.

L'opera non fu mai completato. Originariamente una altezza era di 80 previsto m, in cui soltanto una altezza di 44 m è stato raggiunto.

Molto suggestiva è la "Kasbah di Quadias", di cui possiamo facilmente raggiungere la vicina Souk.

Prima di lasciare Rabat verso Casablanca, noi bunker Marjane di nuovo il cibo, la mossa non è così facile da trovare.

Questo include anche un paio di bottiglie di vino rosso e birra marocchino, perché in Marjane bevande alcoliche possono essere venduti.

»Abbiamo ripercorso la mattina, Casablanca a ovest,
Sulle pendici montuose dell'Atlante che conducono a Marrakesh ...
Potremmo aspettare non più, nelle sabbie ardenti sul giro a Agadir. ... «

Chi non ricorda questa famosa linea di Mike Batt, incidente noi nel nostro viaggio a Casablanca ancora passato! Il brano si trova rapidamente il lettore MP3.

Tuttavia, la nostra "Ride To Agadir" non porta verso l'interno tramite Marrakech, ma lungo la costa via El Jadida, con le sue lunghe spiagge di sabbia.

A Waren El Jadida 250 Anni il portoghese e ricostruita medina dal forte.

Una cisterna sotterranea, che è stato già utilizzato per le riprese, risale a questo periodo anche.

A El Jadida ci incontreremo di nuovo a Mike e Sue dal Canada.

Poi si va avanti su Safi dopo Essaouria. Ca. 20 km a est di Essaouria abbiamo trascorso piacevoli giornate sul bellissimo campeggio Le Calme, mezzo di un 3 ettari di foresta Arganienbäumen trova.

Essaouria è nido un ex pirata, noto per la sua fortezza portoghese, le isole viola e per intarsi in legno. Facciamo un tour della città, che ci porta attraverso la vivace Souk.

Naturalmente abbiamo anche visitare un negozio, dove si vendono i famosi inserti in legno. Qui scopriamo alcuni mobili davvero bello e altri utensili di legno.

Poco prima di Agadir vogliamo sul presunto miglior campeggio in Marocco, dem Atlantica Parc, sono un paio di giorni.

Il posto molto turistico offre tutte le opzioni di cura, compreso internet café pulito e spazioso con una connettività più veloce.

Qui anche noi, dal momento che l'artista Rachid Nabil il "geco" sostituto adesivo sul veicolo dalle immagini dipinte a mano.

Così, Ora è su di Agadir e poi per il Sahara occidentale.

Ma questo: Con Mike Batt era sbagliato:

»Noi soffrire nessuna intrusione dagli infedeli della Francia.«

Non sapeva allora, che "fornirà Rapido 'e' la metà Pilote 'della Francia con camper. E sono tutti qui! Francese - French ovunque. La Francia deve essere deserta!

Immagini

“Il significato del viaggio è,
per correggere le nostre fantasie di realtà.
Invece di immaginare il mondo, come potrebbe essere,
vediamo, come è.”
(Samuel Johnson, 1696-1772)